Omobono Tucenghi
Sacra Rappresentazione sul cammino interiore di S. Ombono

6 novembre 2011

 

In Duomo
una sacra rappresentazione
sul cammino interiore
di S. Omobono Tucenghi
con il Coro della Cattedrale

Clicca per aprire in un'altra finestra

Nella serata di domenica 6 novembre nella Cattedrale di Cremona è stato messo in scena “Omobono Tucenghi. Sacra rappresentazione sul cammino interiore di sant’Omobono”.

 

L’iniziativa, che nasce da un progetto teatrale di Alfonso Alpi, è stata caratterizzata da parti recitate alternate ad altre musicali. Improvvisazioni e interludi hanno legato i diversi brani proposti dal Coro della Cattedrale, diretto dal maestro don Graziano Ghisolfi e accompagnato all’organo dal maestro Fausto Caporali. Il programma musicale ha spaziato dal repertorio rinascimentale – Sicut Cervus (G.P. Palestrina), Jesu dulcis memoria (T.L. Da Victoria) e If ye love me (T. Tallis) – passando per l’Ottocento tardo romantico – Cantique de Jean Racine (G. Fauré) - fino ad autori italiani e stranieri contemporanei – Domine convertere (B. Bettinelli), Domine non sum dignus (I. Meini), Ubi caritas (O. Gjeilo), The Lord bless you (J. Rutter) – per concludere poi con Gloria e Amen composti dallo stesso Caporali.

 

«Con questo progetto - spiega don Ghisolfi - abbiamo cercato di percorrere il cammino spirituale di Omobono con il linguaggio del teatro e della musica. L'ambientazione, i linguaggi e i mezzi messi in campo sonos tati decisamente scarni ed essenziali, proprio per restare fedeli allo stile del nostro patrono, presentato da Alfonso Alpi attraverso la lettura di fonti storiche liberamente adattate dal regista-attore cremonese».

 

da www.diocesidicremona.it


 

Altri articoli

 

"La Provincia" - 7 novembre 2011

"La Provincia" - 13 novembre 2011

Dicono di noi